Home

​Una nuova campagna di comunicazione sulla violenza contro le donne, rivolta agli uomini e promossa dal Centro Antiviolenza Aiuto Donna e dall’Associazione La Svolta – Spazio
ascolto uomini maltrattanti.
Una nuova campagna di comunicazione per combattere la violenza contro le donne, una campagna rivolta agli uomini: è l’iniziativa che il Centro Antiviolenza Aiuto Donna e l’Associazione La Svolta – Spazio ascolto uomini maltrattanti di Bergamo lanciano per l’eliminazione della violenza di genere.
La campagna, realizzata in collaborazione con il Centro di ascolto per uomini “Senza violenza” di Bologna, prevede la diffusione capillare in città e provincia di locandine pensate per comunicare proprio con gli uomini, in particolare con coloro che esercitano forme di violenza all’interno delle proprie relazioni affettive.
“Non voglio che abbia paura di me”, “Insulti, umiliazioni, minacce. Voglio smettere”, “Le ho messo le mani addosso. Non voglio più farlo” sono alcune delle frasi della campagna, il cui claim è “C’è sempre un altro modo. Chiamaci!”.
Le locandine saranno distribuite e affisse in luoghi istituzionali come le reti territoriali antiviolenza, i servizi sociali, gli uffici pubblici, le biblioteche, i pronto soccorso, ma anche gli studi medici e pediatrici, le farmacie, gli istituti scolastici superiori, le associazioni, gli oratori, le palestre, i centri sportivi, le sedi dei sindacati, le aziende e gli esercizi pubblici.

 

Firmato il 23/12/2020 il protocollo “Svolta” tra la Questura di Bergamo e l’associazione La Svolta, che focalizza l’attenzione sugli uomini maltrattanti e autori di violenza di genere e domestica, avviandoli, in seguito alla notifica di un ammonimento del Questore nei loro confronti, ad un percorso “socioeducativo” finalizzato ad interrompere i comportamenti violenti, ridurre la recidiva e aumentare la sicurezza di donne e minori.

“A nome di tutta l’Associazione vorrei ringraziare l’assessora Marcella Messina delle Politiche sociali del Comune di Bergamo per essersi così prodigata per la nostra realtà. Il lavoro della nostra associazione, partner nelle Reti Antiviolenza bergamasche, è necessario e urgente per proteggere donne e bambine e bambini” ha concluso Fabio Chiassi, presidente de La Svolta.

Per sostenere l’attività svolta dall’associazione La Svolta visita Sostienici